Michel Nardi

Michele è conosciuto e apprezzato per la sua cucina “emotiva” che potremmo definire una rivisitazione personale della cucina elbana. Non solo e non tanto perché reinterpreta i piatti tradizionali, ma perché combina gli stessi alle erbe selvatiche presenti in grande quantità e varietà sull’isola. Crea accostamenti originali capaci di far rivivere, a chi li assapora, le emozioni vissute lungo i sentieri elbani. Michele ha trovato nei proprietari dell’Hotel Cernia Isola Botanica le persone con le quali condividere questa visione e sviluppare questa cucina. Si è diplomato alla Scuola Alberghiera all’Elba, ha avuto la fortuna di incontrare come insegnante Alvaro Claudi, appassionato cultore della cucina elbana, che gli ha dato la giusta impostazione. Le origini campagnole e la cucina di famiglia gli hanno dato l’imprinting per fare queste scelte, un po’ in giro per il mondo e poi la decisione di rimanere all’Elba per la passione per il mare e per questa terra ricca di natura.

Continua a leggere

Patrizia Vanelli Cambiano

Patrizia e suo marito Massimo lavoravano e abitavano a Milano, nel ’98 avevano realizzato che non volevano più stare in città e avevano un sogno: andare a far i contadini. Hanno trovato il loro posto in un borgo al confine fra il Piemonte e la Liguria nell’alto Monferrato: Le Ramate. Hanno scelto di allevare capre camosciate nei17 ettari di pascolo e bosco della loro proprietà, hanno ristrutturato la loro casa, costruito una stalla e un caseificio. Hanno studiato, approfondito le tecniche casearie e deciso di utilizzare un metodo antico con le tecnologie attuali come quello della “cagliata lattica”. Producono dei formaggi speciali a latte crudo che vendono nelle principali città italiane come Milano e Roma ma anche a Parigi, in Germania e tra poco a Londra.

Continua a leggere

Paolo Mazzarri

La famiglia Mazzarri produce vino da più di due secoli nello splendido scenario del golfo di Lacona all’Isola d’Elba, dalla cantina si vede e si sente il mare. Paolo è cresciuto in mezzo alla vigna e alla cantina insieme ai nonni che gli hanno trasmesso la passione per il vino. Dalla metà degli anni ’90 Paolo ha ricostituito l’Azienda Agricola Mazzarri mantenendo le vigne che i nonni avevano piantato con i vitigni autoctoni, e piantando di nuovi. Produce degli ottimi vini tipici dell’isola, sia bianchi che rossi, uno straordinario Aleatico passito e, unico produttore elbano, un ottimo Bianco Passito. L’azienda produce anche un ricercato e apprezzato olio extravergine di oliva.

Continua a leggere

Salvatore Santucci

Salvatore da bambino è rimasto affascinato dal mondo della pizza e ne ha fatto il suo lavoro, la sua passione, la sua vita. Da più di trent’anni fa pizze, oltre alla sua attività con la pizzeria da asporto Totò Sapori è pizzaiolo istruttore dell’ Associazione Verace Pizza Napoletana e si dedica all’insegnamento e alla diffusione della pizza napoletana. Si considera un integralista riguardo al modo di preparare e di cuocere la pizza napoletana che la differenzia da tutte le altre.

Continua a leggere

Mario Demuro

 

Mario è nato Grassano, vicino  Matera, ha fatto lo chef in giro per l’Italia e poi è tornato nella sua terra d’origine dove gestisce la cucina di Villa Cirigliano. E’ passato per la cucina internazionale,  quella creativa, per la Nouvelle Cuisine per tornare ai prodotti della sua terra con i quali propone piatti semplici e gustosi nelle sue molteplici attività di ristorazione. La sua cucina è sintesi fra gli strumenti che la tecnologia gli mette a disposizione e l’alta qualità delle materie prime. Mario è anche ambasciatore dei prodotti tipici lucani all’estero con L’Associazione Regionale Cuochi Lucani ed è convinto che il ritorno alla terra, ai produttori locali sarà un vero e proprio movimento in grado di produrre sviluppo sostenibile. E’ conosciuto per la sua passione per le sculture in ghiaccio.

  Continua a leggere

La ricetta di Mario Demuro

Magnum di polpetta in crosta di pistacchio di Stigliano, anima di canestrato di Moliterno, salsa di pane e pomodoro con ficotto di Pisticci

 

Questa ricetta nasce dalla voglia di riproporre, in una maniera diversa e più moderna, la classica polpetta al “sugo” della mia infanzia. Questo perché sostanzialmente la mia concezione di cucina non è solo quella di esperienza fatta sul campo e di vita vissuta tra i fornelli ma sopratutto è quella dei “ricordi”. Infatti ricordo il profumo di quei “sughi” della domenica mattina che invadevano le case e le strade: uno di questi era quello con le “polpette”. Mi torna in mente il gesto che facevamo con i miei fratelli: l’assaggio a turno e l’intingere del pezzo di pane nella pentola di terracotta. Regolarmente le grida di nostra madre che imprecava verso di noi dicendo che non si faceva, poiché il pane faceva inacidire il “sugo”. Da tutto ciò nasce l’idea di riproporlo in chiave moderna: tolgo la polpetta dal sugo e così facendo non vado a stressare le carni con cotture prolungate. Impreziosisco con del pistacchio, ma la sostanza rimane tutta nella salsa di pane e pomodoro; dunque destrutturo ma conservo il gusto come la mia mente ricorda. Questa ricetta la dedico ai più piccoli giacché ho pensato alla forma del gelato Magnum: un pensiero anche per loro!!

  Continua a leggere

Alessandro Frassica

Alessandro non proviene dal mondo della ristorazione ma la sua passione per il cibo l’ha portato a cambiare vita. E’ conosciuto per aver reinventato il panino affrontando una doppia sfida: farlo diventare un genere gourmet utilizzando le eccellenze della gastronomia italiana, e aprire un locale che vendesse prodotti di qualità nel centro di Firenze, a due passi dal Ponte Vecchio. Le sfide le ha vinte e ha proseguito la sua avventura nel tempio dell’enogastronomia di Eataly dove sperimenta nuove proposte di panini e progetta in futuro di aprire ‘ino in altri paesi.

Continua a leggere

Eduardo Estatico

Origini napoletane proviene da una famiglia di cuochi, ha iniziato giovanissimo a frequentare le cucine. Istituto alberghiero, grande passione, umiltà e determinazione poi esperienze in una lunga sequenza di ristoranti in tutta Italia e negli USA gli hanno dato le competenze e la professionalità per affrontare qualsiasi tipo di cucina. La scelta di frequentare ALMA, la scuola di Gualtiero Marchesi, gli ha fatto fare il passo decisivo verso l’alta cucina, quella dei ristoranti stellati. Eduardo Estatico ha meno di trenta anni ed è una delle promesse della cucina italiana, la sua cucina è fatta di tecnica ed emozioni in una bella sintesi fra tradizione e innovazione.

Continua a leggere

La ricetta di Eduardo Estatico

Lasagna di carnevale

 INGREDIENTI (6 Persone):

 6 fogli di pasta all’uovo (da 30X25 cm), 4 uova sode, 200 gr di mozzarella di bufala,

100 gr di provolone del Monaco, 200 gr di ricotta di bufala, 100 gr di salame Napoli

1 mazzetto di basilico, 50 gr di parmigiano grattugiato, 200 gr di carne macinata di manzo

100 gr di pane raffermo, 2 tuorli, 500 gr di olio di semi, sale e pepe q.b., 2 lt di pomodoro

San Marzano passato, 1 cipolla ramata, olio extravergine di oliva q.b, 500 gr di salsiccia di

maiale a punta di coltello, 1 bicchiere di vino rosso, 1 cucchiaio di concentrato di

pomodoro

Continua a leggere

Mario Mazzitelli

Mario lavora a Giffoni Valle Piana nell’area dei monti Picentini dai quali si domina la costa di Amalfi e del Cilento. Di professione è enologo e dopo anni di attività in giro per cantine in Italia e all’estero è passato dall’altra parte e ha creato una sua azienda vinicola:  “Lunarossa Vini e Passione”. Il riferimento è alla luna che influenza i vini e alla passione che è necessaria per produrli. Produce dei vini che sono il frutto della storia di quel territorio e della sua capacità di innovare riscoprendo antiche usanze.

Continua a leggere