Adriano Liloni

Adriano è una persona istrionica e passionale che ama la terra, i prodotti genuini e le persone leali. Ha un caratteraccio, dice sempre quello che pensa, a volte in malo modo. Con energia e creatività manda avanti da 25 anni, insieme a sua moglie Nadia, la trattoria Pegaso a Gavardo vicino al lago di Garda. Nel 2006 ha dato vita a una rete di piccoli produttori locali chiamandola “I sovversivi del gusto” per valorizzare i prodotti del territorio. La rete si sta espandendo in tutta Italia e si stanno moltiplicando le iniziative sul territorio come il “Treno dei Sovversivi” o i mercatini del “Popgusto” a Milano insieme a Radio Popolare. Ha pubblicato tre libri su i produttori della rete ricevendo premi significativi. Continua a leggere

La ricetta di Adriano Liloni

“Pasta e fasoi”

 Ingredienti:

 Cipolle, lardo, burro, fagioli secchi, erbe aromatiche, castagne bollite, pasta, pepe

 Preparazione:

Soffriggere le cipolle finissime con lardo e burro, appena imbiondite versare un bicchiere di vino rosso.

Far ristringere e poi buttare nel coccio i fagioli secchi messi a mollo il giorno prima, usare l’acqua dei fagioli per allungare la cottura che deve essere a fuoco basso almeno per tre ore. Salare leggermente,

Aggiungere l’erbette aromatiche e le castagne bollite schiacciate a forchetta, quel che basta per far addensare la base.

Buttare i maccheroni o comunque pasta grossa e portare quasi a cottura.

Spegnere e lasciar riposare alcuni minuti, servire con grattata di pepe.

Si puo’ mangiare anche il giorno dopo anche se la pasta a perso la cottura al dente.

Antonio De’ Medici

Antonio è nato in un paese tra Reggio Emilia e Parma, studia Agraria e la passione per l’enologia lo porta lavorare in diversi posti in Europa.  Con l’Elba c’è un legame antico del nonno che ha lavorato li nella Marina Militare. Un giorno arriva all’Elba per il compleanno di un suo amico e si innamora di Fiona, con la quale si sposa, e dell’Isola. Aderisce al progetto Slow Food per promuovere una enoteca che fosse il luogo di valorizzazione dei prodotti locali, e dal 2008 gestisce l’Enoteca della Fortezza a Portoferraio un luogo pieno di fascino dentro la Fortezza Medicea del 1500.

  Continua a leggere

la ricetta di Antonio De’Medici

Linguine al pesce azzurro.

 Ingredienti:

Sgombri, lacerti, cavalle

Prezzemolo

Olio extra vergine d’oliva

Pomodori ciliegini maturi

Capperi

Vino Bianco dell’Elba

 Preparazione:

Sfilettare il pesce facendo attenzione alle lische e tagliare a pezzi piccoli.

Preparare un soffritto di prezzemolo e peperoncino in olio extravergine di oliva

Aggiungere alcuni pomodorini ciliegini ben maturi e far cuocere per alcuni minuti

Aggiungere il pesce e sfumare con vino Bianco dell’Elba

Cuocere le linguine al dente e condire con il sugo preparato

Aggiungere qualche cappero dissalato e servire.

Claudio Masala

Quella di Claudio, che si definisce un “cuoco in viaggio” e dj, è una esperienza particolare che ha un sapore di contemporaneità e di leggerezza, è una esperienza dove la cucina e la musica si mescolano in una dimensione trans culturale mediterranea. Claudio è un viaggiatore, un musicista e un amante della buona cucina genovese. Non la cucina “etnica” come vengono definite le cucine “lontane” culturalmente da noi, ma  al contrario alcuni piatti della tradizione genovese proposti oggi a  Barcellona e poi in altri luoghi. Viaggia per condividere la propria esperienza con chi ama i sapori della cucina autentica raccontando, per mezzo di performance culinarie le sue avventure.   La cucina, come la musica, medium culturale. Continua a leggere

La ricetta di Claudio Masala

Salsa verde al prezzemolo

 Un ciuffo di prezzemolo fresco

uno spicchio d’aglio

100g di olive verdi 

il succo di un limone

200 ml di olio d’oliva extra vergine

3 filetti d’acciuga (sott’olio)

1 cucchiaio di capperi

dieci foglie di menta fresca

Triturare con un mixer un poco di prezzemolo con i liquidi (olio, succo limone) aggiungere, poco a poco, tutti gli ingredienti fino ad ottenere una salsa abbastanza cremosa.

Mi piace servire questa salsa con verdure crude, tipo pinzimonio, o  con pesce cotto alla piastra.

Lisa Conti

E’ laureata in storia dell’arte, con un’infanzia passata in cucina con la nonna e il padre gastronomo, ad imparare a riconoscere i prodotti di qualità. E’ una fiorentina verace, con la verve e la “vis polemica” tipiche del luogo. E’ specializzata in pasticceria ma spazia in tutti i campi della cucina. E’ amante del Sud e dei suoi prodotti. Sogna di aprire un ristorante tutto suo dove fare cucina accessibile a tutti con prodotti di qualità.

Cura il blog “Lost in kitchen” insieme a Giovanna Esposito. Continua a leggere